E’ stata emessa dall’Environmental Protection Agency (EPA) la normativa sulla formaldeide per i prodotti compositi a base di legno

La formaldeide viene impiegata negli adesivi per realizzare prodotti compositi a base di legno, tra cui compensato di legno duro, pannelli di fibre a media densità e truciolare. Si tratta di materiali utilizzati in una vasta gamma di prodotti per interni, quindi le emissioni di formaldeide si verificano in prodotti quali rivestimenti per pavimenti, mobili e arredi. L’esposizione alla formaldeide può causare effetti nocivi alla salute, tra cui irritazione a occhi, naso e gola, altri sintomi respiratori e tumori.

Il 27 luglio 2016 l’Environmental Protection Agency (EPA) ha pubblicato la prima stesura della normativa, a lungo attesa, per la riduzione delle emissioni di formaldeide nei prodotti compositi a base di legno. L’EPA ha operato in stretta collaborazione con il California Air Resources Board (CARB) ed altre parti interessate per garantire la conformità della normativa nazionale ai requisiti californiani esistenti per i prodotti compositi a base di legno. La norma federale impone che l’etichettatura di conformità al Titolo VI TSCA per i prodotti compositi a base di legno e i prodotti finiti che li contengono avvenga entro 1 anno.

Oltre ai requisiti CARB, la norma federale comprende un’ulteriore supervisione di certificatori terzi responsabili di monitorare la conformità dei produttori di compensato di legno duro, truciolare e MDF. I certificatori terzi già iscritti a CARB mantengono i diritti acquisiti per un periodo di 2 anni secondo la norma EPA fino al conseguimento dell’approvazione ufficiale EPA.
La norma EPA prevede inoltre una disposizione riguardante i prodotti laminati realizzati incollando impiallacciature su entrambi i lati di un prodotto composito a base di legno già conforme. Secondo la versione attuale della norma CARB, i prodotti laminati venivano trattati come prodotti finiti ed erano soggetti a requisiti di etichettatura e registrazione. Ai sensi della norma EPA, invece, i prodotti laminati sono considerati come compensato di legno duro, a meno che non siano realizzati con fenolo-formaldeide o adesivi senza addizione di formaldeide. I prodotti laminati non realizzati con adesivi esenti saranno soggetti ai requisiti di certificazione di terzi.

Le disposizioni sui prodotti laminati entreranno in vigore tra 7 anni. Frattanto l’EPA dovrà rivedere i dati sui test e le informazioni riguardanti altri sistemi adesivi che possono essere aggiunti all’esenzione dei prodotti laminati, purché si dimostri che essi non aumentano le emissioni di formaldeide al di sopra dei limiti prescritti.

Per ulteriori informazioni visitate il sito: https://www.epa.gov/formaldehyde/formaldehyde-emission-standards-composite-wood-products-0